Warning: Illegal offset type in /home/iz4bzc/ben.br1.net/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/sitepress.class.php on line 5354
Armi di distrazione di massa | Gianluigi Conti (Ben) IZ4BZC

Armi di distrazione di massa

big-brotherIl rumore mediatico sembra essere l’arma migliore di questi tempi per manipolare l’opinione pubblica.
Questo tipo di strumento ha da sempre affiancato l’uso della forza fisica nell’esercizio del potere, ma in particolare da qualche anno, l’uso oculato dei media ha sostituito l’uso della forza fisica o perlomeno l’eccesso di uso della forza fisica sia per la sua maggiore accettabilità sotto il profilo sociale che per la sua maggiore economicità anche perchè a questa si unisce un inevitabile vantaggio di marketing.
Del resto l’uso della forza fisica e più in particolare il suo eccesso è stato bollato da più eminenti scuole sociologiche come uno stato di deflazione del potere.
Per spiegarci meglio facciamo alcuni esempi di tecniche che ho chiamato

di distrazione di massa:

Tecnica dell’ottimismo – Riduzione degli spazi di informazione dedicati alla politica interna ed alla politica estera a favore di eventi in cui il governo (all’apparenza) non ha nessuna colpa come inondazioni, terremoti, omicidi passionali. Quiz preserali in cui i partecipanti combattono in qualche modo fra di loro invece di essere tutti solidali ed aiutarsi a vincere, questo è un tipico esempio di convenienza economica per chi esercita il potere perchè gli ascoltatori non si rendono conto che sono loro stessi a rimborsare il premio.
Tecnica della paura ingiustificata – Esempio principe è stata l’influenza aviaria in cui si paventava che il mondo civile potesse essere distrutto da un raffreddore dei polli. Meraviglioso esempio della sua spettacolarizzazione e sfruttamento nel tempo, fu il giornalista Lamberto Sposini che mangiava il pollo in diretta al TG per poi simulare di essersi sentito male nei giorni successivi. Il delitto di Cogne segue nel filone della cronaca nera seguito da altri esempi eccellenti sfruttati anche come prodotti secondari per propagare il messaggio che la magistratura è incapace ed allora ci vogliono avvocati famosi che entrano sulla scena, raccolgono la loro dose di popolarità e poi abbandonano il palcoscenico.
Eventi periodici – Dal campionato di calcio, al festival di Sanremo tutta una pletora di eventi che inflazionano il palinsesto nelle fasce orarie di maggiore ascolto e che distolgono lo sguardo del pubblico dalla cattiva amministrazione della cosa pubblica e dal proprio salario.
Lo scaricabarile – Individuare colpevoli del momento dei vari mali del mondo, dal capo di stato che minaccia tutto e tutti, che si vuole dotare del nucleare, valga per tutti l’epitome di questo esempio in cui si arrivò a mentire su scala mondiale sul possesso di armi di distruzione di massa da parte dell’Iraq. Il diverso poi funziona anche su scala locale oltre che nazionale e chi delinque è per forza straniero oppure omosessuale come dice oggigiorno anche il nuovo decano della psichiatria mondiale cardinal Bertone.
I dibattiti riciclati – Periodicamente si va dalla moglie del presidente gran gnocca al dibattito sull’aborto per determinare se una masturbazione maschile possa essere paragonata alla shoà se non per efferatezza del gesto per quantità di potenziali vite sprecate.

Ben più difficile, almeno per il momento la colonizzazione totale di un mezzo come internet che nonostante la presenza di grandi monopolisti offre strumenti creati dalla comunità per la comunità e che sarà arduo imbrigliare in modo massiccio, non a caso i media televisivi dopo aver fatto ricorso ormai in modo esteso alla rete per mutuare le proprie notizie poichè questi strumenti hanno ormai surclassato le grandi agenzie di stampa, ne demonizzano l’uso in special modo da parte dei giovani fino ad inventarsi le cliniche per la disintossicazione da internet.

Similar Posts:

Share